Sui figli del vento

Quando ho conosciuto Anto la prima volta mi sono chiesta da quale pianeta provenisse. Straordinariamente alto, sguardo sincero ma diffidente e una chioma di rasta sulle spalle. Una figura d’impatto. Basta poco però, per fargli svelare un sorriso fraterno e accogliente. Prima di andare a Berlino lo avevo incontrato un paio di volte e avevo…

Un tuffo… nei rifiuti

“Giovedì 21 maggio l’Assemblea nazionale francese – la camera bassa del Parlamento – ha approvato all’unanimità tre emendamenti a una legge sulla transizione energetica che prevedono alcune misure contro gli sprechi alimentari nei grandi supermercati”[1] titola Il post di ieri. La notizia mi ha piacevolmente colpita: quella degli sprechi alimentari è una questione che mi sta molto a…

Berlin is a jungle

Berlin is a jungle. Thousands of different animals populate it, roaring and growling together. Berlin is not the grandeur of Rome, the charm of Paris, the British taste of London. Berlin is a baby growing up day by day. It is the multiculturalism typical of Kreuzberg, where the bourgeois of Bergmanstraße live successfully together with…

L’uomo in nero

Eugenio si è svegliato agitato, questa mattina. Oggi è una giornata importante, è il primo Maggio, la festa dei lavoratori ai quali ancora non appartiene, ma per i cui diritti scende sempre in piazza. Anche oggi lo farà, per difendere i “volontari” di Expo dalle grinfie di questo sistema corrotto e per ribadire il suo…